I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

domenica 14 settembre 2014

lunedì 1 settembre 2014

Decapitazioni - Editoriale di Moni Ovadia


Di fronte alle orrende immagini che arrivano dall'Irak -scene atroci di decapitazioni, crocifissioni, massacri e persino la barbara pratica della lapidazione- immagini di un passato terribile che speravamo consegnato alle pagine della storia, sorge una angosciosa, devastante, terribile domanda, che ogni persona di sinistra deve porsi in occasioni come questa:

Come posso fare per incolpare Israele di tutto questo?

stei iumanne 

domenica 31 agosto 2014

Tema di storia e di attualita'

Oggi il Maestro Leonardo ha spiegato una cosa della Seconda Guerra Mondiale, che cioe' Isdraele e i nazzisti sono uguali, perche' tutti e due parlano di spazzio vitale e tutti e due fanno attentati finti, per far cadere la Europpa in una guerra fratricida, che invece con l'Islam si puo' andare d'accordo basta non fare troppi vignette che offendono i musulmani, ma poi invece succede che gli ebrei, con la loro crudele Legge scolpita nella pietra dicono che serve loro uno Stato, che poi non e' vero nulla, a proteggerli basta e avanza il diritto internazionale,


O le truppe dell'ONU



Va anche detto che ci sono ebrei che hanno capiscono i diritti umani, sono gente come Gesu'. Spinoza o Moni Ovadia, e pero' vengono discriminati e non possono parlare in pubblico e fare sapere le loro opinioni.

Stei Iumanne

sabato 23 agosto 2014

Hamas e il rapimento dei tre ragazzi

E' del tutto evidente che, come affermato da fonti autorevoli e da Hamas stessa, Hamas non c'entra nulla con il rapimento e l'uccisione dei tre studenti israeliani. 


Ma d'altra parte, come sostenuto da dirigenti di Hamas, il massacro e rapimento e' stato organizzato da Hamas




E, come chiarito da Mashal, Hamas c'entra con l'uccisione ed il rapimento, ma solo un po'.


E insomma e' del tutto evidente che con Hamas bisogna trattare perche' loro hanno un completo controllo di quel che succede nel loro territorio. 

stei iumanne 

giovedì 21 agosto 2014

Hamas e il rapimento dei tre studenti

Un dirigente di Hamas ha dichiarato che il rapimento e uccisione di Naftali Frenkel, Gilaad Shaer ed Eyal Yfrach, e' stato organizzato da Hamas. Proprio come sosteneva il governo israeliano.

Per settimane e mesi questa questione e' stata negata da tutti, tutti dicevano che non c'erano prove, che era tutto organizzato da Israele per cercare un pretesto per massacrare civili palestinesi.

E infatti, siamo seri, le cose sono davvero cosi'. Il dirigente di Hamas che si e' vantato dell'operazione ha rilasciato le sue dichiarazioni in Turchia. Che, come tutti sanno, e' una fedele alleata di Israele.

Quindi ve lo dico io come sono andate le cose: questo dirigente di Hamas e' stato narcotizzato dai turchi, rapito dagli israeliani, gli alieni gli hanno inserito un microchip sotto la pelle e adesso e' uno zombie teleguidato. E la sua missione e' diffamare la resistenza palestinese

Deve essere per forza cosi', ecco.

E voi, state attenti: se per caso vi venisse il dubbio che da parte palestinese ci sono terroristi ed assassini, questo significa che gli alieni vi stanno condizionando il cervello!

stei iumanne





sabato 16 agosto 2014

c'e' il fisico

sono molto emozionato!

Il Fisico a Gerusalemme legge e segue il mio blog.
Wow, che onore essere seguiti proprio da lui! Sapete, lui e' uno che seleziona accuratamente le sue fonti di informazione. Mica ricicla propaganda antisemita...
Per esempio, sapete che  quando cerca uno sticker di Lehava, con una ricerca su Google image come questa,


Gli capitano gli occhi sulla quarta da sinistra, ovvero la prima a destra. Una foto tanto accurata che c'e' pure il titolo per spiegarla.
Sapete, lui non pensa affatto che l'ebraismo sia una religione razzista Noooo. E' che quella e' la prima immagine a destra e lui, ormai consumato abitante della semitica citta', ha imparato a leggere iniziando da destra, come fanno gli indigeni arabi e gli invasori sionisti. 
E cosi' una immagine presa da David Duke, uno che si preoccupa molto del razzismo ebraico, e' finito sul suo sito.
Ma mica penserete che lui e David Duke abbiano delle opinioni in comune, vero? E' solo che  lui seleziona le sue fonti di informazione. 
E che le storie dei mizrahim, son cosi' poco interessanti. Se ne parla sempre... Quelle delle vittime palestinesi, invece, sono molto piu' interessanti. Se ne parla cosi' poco!

un fisico a Gerusalemme

Io amo moltissimo il blog Un fisico a Gerusalemme, che racconta come e' diffuso il razzismo tra gli ebrei e che ci parla di come intorno a lui ci sono tanti adesivi razzisti. Con la foto interessante, che ha trovata sul sito di David Duke
Bravo, continua cosi', e' tanto preziosa e documentata la tua informazione.






Che a leggere i documentati articoli del fisico di Gerusalemme, che abita a Gerusalemme ma mai ha incontrato un ebreo espulso da Paesi arabi, uno impara quanto e' cattivo e razzista il Popolo Eletto. Proprio come insegna David Duke, la fonte di informazione cui lui ricorre anche per trovare le foto di quel che vede intorno a casa sua.
E se siete donne, seguite i suoi consigli, sposate uomini musulmani, loro sanno come trattarvi. Ma sposatevi presto.

stei iumanne

giovedì 14 agosto 2014

Tema: La questione Kissinger

La quassione Kissinger a portato tanto male in nel mondo come piu o meno tuto quello che hano deciso i mericani, prsempio se i tedeschi ciano l'antisemitismo contro i brei questo mica e' un crimine contro la umanita' perche' i brei non sono l'umanita' intera, anzi sono una piccola parte di essa, ma per la quassione Kissinger si fano credere che sono importanti come gli altri, che poi con tuto il male che fanno in Palestina dovrebbero anche smettere di avere pretese e mangiare con noi il cotechino di dopo la Messa di Natale, che non fa male a nessuno, e nfatti i brei che sono piu' vanzati e zenzibili per loro il braismo non e cosi importante e magnano cotechino come tuti e nesuno li discrimina e nesuno si ricorda che sono brei. Tranne il Maestro Leonardo che li conosce a tutti.
Stei Iumanne

martedì 5 agosto 2014

sfacciato sionista

Questi sfacciato sionista ha scritto questa cosa su facebook.




Ah! mi bolle il sangue dallo sdegno. Pretendere che i leader palestinesi si abbassino a visitare le case dei giudei in lutto!
Ma che si crede di essere!
Non sa che e' una offesa alla nostra cultura?
Mica siamo come i leader ebrei israeliani, che sono andati a visitare i parenti di un arabo israeliano ucciso. Cosa pretende, che facciamo lo stesso!
Vuole applicare a noi e a loro gli stessi criteri ?
Ma davvero, non ho parole per definire questa sfacciataggine!

lunedì 4 agosto 2014

compitodiStoria

Ti passo le risposte del compito di storia per il Maestro Leonardo
---
la guerra in Palestina e' colpa degli ebrei
se nn ci fossero ebrei nella Diaspora che appoggiano Israele, Israele farebbe pace con gli arabi
e Israele diventerebbe a maggioranza araba
ma purtroppo ci sono gli ebrei che sono troppo potenti in USA
i veri ebrei (tipo Moni Ovadia, Gad Lerner, Spinoza, Gesu') non c'entrano con Israele
Israele ascolta solo falsi ebrei
quindi non fa pace
non accetta OLP con sua costituzione laica con dentro sharia musulmana
che dove ci sono i musulmani gli ebrei sono sempre stati bene
tipo in Franca adesso
---
questo e' quello che mi ricordo, so che sembrano delle contraddizioni, ma quando abbiamo provato a dirlo al Maestro Leonardo lui ha detto che ha degli amici ebrei che la pensano davvero cosi'.
fai cosi', scrivi quello che gli piace, che poi passi, vai tranqui
(ah ricordati di fargli gli auguri dell'omomastico, lui ci tiene perche' e' laico)
xxx

domenica 3 agosto 2014

Tema

Oggi il Maestro Leonardo ci ha ispiegato che non e' micha vero che ci sono solo brei cativi e isdraeliani, ci sono presempio i molti brei che non gli frega niente del braismo, e queli sono presone buonine, mica brei cativi. Presempio non danno soldi allo Sdraele, non vanno in Sinagoga e festeggiano il Natale come tuti.
Poi ci sono i brei davero buoni che quando che una sinagoga c'e' scritto sopra Free Gaza o Palestina Libera alora dicono che quela e' verita' giusta e che finalmente e' un edificio sacro e difati si opongono che venga cancelato il grido di disperazione dei poveri bambini di Gaza oppressi da un Legge scolpita in della pietra.
Poi purtroppo arrivano i kativi americani e cancellano quella scritta, e alora sinagoga ritorna bruta e posto di fanatici che non credono al dialogo e alla pace.
Stei Iumanne
Solo perche' si punta il dito su una cricca di giudei che controllano informazione ed economia, questo sarebbe antisemitismo?
Solo perche' si accusa con una violenza che non viene usata per accusare altre nazioni?
Solo per questo, saremmo antisemiti!
Mah. Secondo me questo tizio e' pagato da qualcuno, per sostenere ste cose.


Ecco finalmente dei bravi e onesti ebrei, che si schierano dalla parte dei deboli e contro ogni razzismo!


venerdì 1 agosto 2014

Gli orrori razzisti del sionismo

VOI, maledetti colonialisti bianchi, cosa vedete? Scommetto che vedete solo una bella donna che fa il militare!
Questo perche' siete dei maledetti colonialisti, sionisti e forse pure un po' ebrei!




Ve lo dico io, cosa vedo, con i miei occhi di Contadino della Galilea segnati dalla fatica, dalle lacrime, e dalla crisi economica quarantennale.
Io vedo il sionismo in tutto il suo orrore!
 Prendere una donna in Africa e portarla a vivere in Israele! Che cosa terribile ed oscena!
Levarle la possibilita' di venire infibulata, come da antichissima tradizione! Ancora una volta ve lo spiego: la infibulazione rende il clitoride piu' sensibile




Ecco cosa fanno i sionisti: cancellano le nostre tradizioni! Cancellano la nostra antica cultura! E poi questa poveretta, che avrebbe potuto crescere felice, protetta ed infibulata, ecco che si trova a vivere in Israele, in mezzo ad altri ebrei. Ebrei bianchi, ebrei arabi, ebrei orientali, persino altri ebrei negri! Perche', dico io perche', levarle la possibilita' di vivere in Etiopia, in mezzo a gente negra come lei, cosi' non si sente sradicata? Perche' portarla via dalla sua amata capanna, dal suo semplice villaggio, da una societa' in cui le donne sanno sempre il loro posto e lo accettano senza questionare? Perche' distruggere un simile idillio?
E farla crescere senza burka! Non e' una violenza, questa? Non e' una strage? Non e' Olocausto? Ogni giorno milioni di donne, che non mettono il burka, vengono riempite di botte da mariti e padri e solo quando mettono il burka i loro genitori e mariti smettono di picchiarle! Lo vedete che grande invenzione e' il burka? Lo vedete che, davvero, protegge le donne?
Invece no, a questa poverette e' levata la possibilita'.
Inoltre, quei razzisti degli israeliani la hanno anche fatta vincere il concorso di bellezza.
Pensate che orrore razzista! Miss Israele e' una negra! E' proprio vero che nello Stato ebraico gli immigrati dall'Africa si trovano sempre a fare i lavori piu' disgustosi, e difficili...
Ed eccola qui, la poverina. Lontana dal suo villaggio. Lontana dalla sua capanna. Con il clitoride intatto. Avrebbe potuto diventare una delle quattro mogli di qualche sultano arabo, ed essere cosi' esposta alla bellezza dell'Islam. Avrebbe potuto essere la serva in qualche palazzo di dignitari dell'OLP. E invece, poveretta, e costretta a essere cittadina di Israele!
Dico, per accettare di andare al fronte, a combattere, mi sa che ha subito un lavaggio del cervello! Solo una persona pazza puo' difendere un Paese del genere da quelli di Hamas
Soprattutto se e' donna.

pretese di giornalista

Oh insomma, ma quanto sono impossibili da trattare questi giornalisti!
Prendete questo tizio.  Si e' messo a raccontare al mondo intero che noi usiamo scudi umani.
Ma, prima di tutto, lui e' occidentale, e che cosa vuole, viene fino a Gaza pretendendo di insegnare a noi come si trattano i sudditi. Che pensi piuttosto agli affari suoi.
Secondo, quando gli abbiamo proposto di spostarsi in un luogo piu sicuro, ecco che si e' messo a fare delle storie, con questa baggianata della liberta' di stampa e di parola e altre perversioni sioniste.
Ma chi si crede di essere! Certo, e' un giornalista. Ma mica puo' fare tutto di testa sua. Deve seguire le nostre regole! E mica puo' permettersi di scrivere quel che vede. Mica siamo sionisti, noi. Che la stampa segua le nostre regole, quando e' a casa nostra



giovedì 31 luglio 2014

Ogi il Maestro Leonardo ci ha spiegato che prima che rivassero i brei in Isdraele ciera molta liberta religiosa, poi purtroppo sono rivati i brei ed essi portano sempre ridusione della liberta di tuti
Hano infati costruito con la cartapesta un muro finto dove tuti sano che non ci e' mai stato un Tempio e peretendono che tuti credono che e' un luogho sachro per loro, ma se e' sacro perche' non ci stavano prima? Ha chieduto il Maestro Leonardo. E poi ha spiegheggiato che adeso i brei ci vogliono stare e per questo ce la guera.
stei iumanne

[altro tema di allievo del Maestro Leonardo]

I palestinesi non hanno perso

E lei non ci fa il post






O quasi




Lia e Leo, Confusi in playback

Lia:
E ti consuma la manifestazione dentro la polvere
E i più grandi, loro disselciano tutto il pave'
E tu guardi il sampietrino mentre fantastichi su di te
Dalla linea laterale davanti qua.

Leo:
E si avvicinano gli esami di maturita'
Quando eri coi boy scout eri una personalità
Adesso è il fascino di quella ripetente
Che ci scombussola le idee,
E sembra lì li', ma lei non te la da' mai.

Lia
E l'infibulazione fa i clitoridi più sensibili
L'ho detto in Medio Oriente, sono andata a Cuba.
Oh! quante manifestazioni e recriminazioni
Per star sempre con perdenti, rancorosi e deficienti
Contro quell'America fetente che provoca i miei guai.

Leo
E arrivano i discorsi ma le conclusioni non le ricordo più
Ma ho fatto il concorso, son di ruolo, mi sono tirato su.
E con il mio blog rendo pubbliche quelle frustrazioni

Lia e Leo, insieme:
Che fingiamo di cantare confusi in un playback.




mercoledì 30 luglio 2014

appello alla mobilitazione

Amico! Compagno! Fratello! Camerata! Cittadino!
Scendi in campo!
Vieni a lottare con noi contro la piovra sionista ed imperialista!
Se sei contro Israele, caro compagno, ti sara' possibile essere un comunista che lotta contro la plutocrazia!
Se sei contro Israele, caro camerata, potrai essere un fascista che difende le faccette nere e le razze arabe!
Se sei contro Israele, caro tradizionalista cattolico, sarai  solidale con gli islamisti!
Se sei contro Israele, caro fratello islamico, potrai andare d'accordo con gli antireligiosi!
Se sei una femminista, ti troverai a difendere il burka e l'infibulazione!
Soprattutto, assieme a noi Contadini della Galilea, e' possibile essere TUTTO, e in piu' si puo'  STEI IUMANNE assieme a fascisti, comunisti, tradizionalisti cattolici, fedeli musulmani!!!
Mica come quei giudei che se tutti ce la hanno con loro una ragione ci sara'!


martedì 29 luglio 2014

posta per me

Mi ha scritto un lettore ebreo del blog del Maestro Leonardo.
 Dice che lui e' contento che Hamas aveva fatto i tunnell e ci dispiace molto di non essere rapito, perche' per lui Israele non e' importante.
E non vedeva l'ora di andarsene da quel Paese razzista ed ebraico.
E' una lettera molto commovente.
Pero' non si legge la firma.

Dal manifesto di oggi

La scoperta a Gaza di una rete di tunnel, costruiti con il contributo determinante della Unione Europea, apre scenari inediti nel tormentato conflitto mediorientale. Se davvero Hamas ha programmato il rapimento di diverse centinaia di cittadini israeliani, questo indica una fase nuova. Ad un rapimento, come bene sanno gli analisti, segue sempre una trattativa, ed e' questa quindi la radicale novita' che ci porta questa notizia. Hamas e' pronta a trattare. 
La gestione sconsiderata e criminale della crisi, da parte di Netanyahu e del suo governo estremista, consiste nella consapevole e determinata riduzione degli spazi per il negoziato. Per questa ragione, Israele, oggi, bombarda Gaza. Per distruggere quei tunnel, per spingere Hamas in un angolo e privarla della possibilita' di entrare in un negoziato, che potrebbe chiudere per sempre il sanguinoso conflitto.
Levando a Hamas la possibilita' di rapire cittadini israeliani, Israele dimostra di non volere la pace. E il conflitto purtroppo e' sfuggito di mano. Tunnel vengono distrutti ogni ora, ed ogni ora Hamas si indebolisce, ed ogni ora la pace si allontana.
Per fermare questa deriva estremista, in breve per salvare Israele da se' stesso, da questa follia di voler prevenire i rapimenti di propri cittadini, occorre una grande mobilitazione di tutta la societa' civile. Israele deve essere ricondotta alla ragione e riportata con ogni mezzo al tavolo delle trattative. Se per Hamas e' ormai impossibile rapire altri cittadini israeliani, Israele deve consegnare, immediatamente, almeno un paio di centinaia di civili e un migliaio di militari, alle forze palestinesi, in modo che si possa avviare una trattativa a tutto campo. Questo tra l'altro permettera' a diverse centinaia di  ebrei, residenti sotto la cura di Hamas, di sperimentare le gioie della sottomissione all'Islam e di scoprire, da subito, che un altro mondo e' possibile, che ebrei e arabi possono coesistere, a patto che gli ebrei siano rinchiusi in gabbia e gli arabi abbiano la chiave. 
Chiediamo tutti insieme l'intervento dell'ONU che assicuri la ricostruzione dei tunnel, con il contributo della Unione Europea, e una forza di interposizione internazionale che catturi qualche ebreo in piu' da consegnare ad Hamas. 
Perche' adesso e' il momento di far tacere le armi. Ed anche gli ebrei. 
stei iumanne

Alcune religioni sono piu' uguali di altre

Oggi il maestro Leonardo Blogspot ha spiegatho che non ci bisogna credere mica alla quazione Kissinger, perche se dele sinagoghe sono assediate, mica e' antisemitismo, e' solo che ci sono problemi tra le religioni.
Le religioni sono tute brutte e cative, ma sicome che non si puo' prendersla con l'Islam che sono troppi, e' meglio iniziare dai brei.
I brei infatti ci hanno tropi previlegi, presempio uno Stato in dove scapare quando le sinagoghe sono asediate.
Che poi non e' mica vero che sono asediate, sono solo problemi in tra le religioni che sono tute cative e brute sopratutto quella dei bre,i che fano tanto male ai bimbidiGaza con la loro Legge scolpita nella pietra.
E' stata una lessione un po' poco ripepetitiva, il maestro Leonardo era un stancho dei brei che gli scrivono a lui sula sua bacheca
Stei Iumanne

lunedì 28 luglio 2014

scene dal lager di Gaza

Ci sono le auto, e anche gli antifurti. Proprio come a Auschwitz


ci rimane male

Non capisco come mai. Comunque anche io ho sofferto tanto, quando e' finita Lady Oscar, uccisa dagli israeliani.


Mi ha rivelato mio cuggino Giorgio Michele che scrive sul giornale, che il Mossad sapeva del rapimento dei ragazzi con tre anni di anticipo, pero' ha tenuto nascosta la notizia per poter fare una guerra in cui sono morti 40 soldati israeliani, che poi pero' non sono morti ma sono nella Area 54 assieme a Elvis Presley e Sharon, che sanno tutti e' stato ucciso dai coloni che non volevano andare via da Gaza, pero' e' ancora vivo assieme a Jim Morrison. 
Ecco, io ve lo ho detto. 
steiumanne

sionisti antisemiti!

Uccidono bambini israeliani e poi li truccano da palestinesi per mettere in inganno i pro-palestinesi che sono convinti che solo gli israeliani uccidono bambini.

Ah, che piano subdolo e malvagio!

Perche' certo non puo' essere che ci sia qualche filo palestinese che sta cercando prove a sostegno delle proprie balle!

Perche' noi non diciamo mai balle

Noi diciamo solo la verita'

Noi SIAMO la Verita'!

"Magari non sono esattamente i bambini che stanno morendo stavolta; magari sono altri bambini di altre guerre, ma insomma, è l'orrore che conta" [Leonardo Tondelli, 15 Luglio 2014]

stei iumanne

domenica 27 luglio 2014

Lettera a un amico ebreo

Caro amico ebreo, io non sono antisemita
Infatti non ho nulla contro di te. Se tu ti facessi crescere la barba e dei buffi riccioletti ai lati delle tempie, se tu mettessi la tua assurda ed esotica palandrana nera anche in agosto, se tu insomma fossi riconoscibile come ebreo e soprattutto politicamente passivo, pronto ad accettare ogni umiliazione e ad accontentarti del tuo status di cittadino di seconda categoria, se soprattutto assieme a me e altri maschi di buona volonta' ci dessi una mano a difendere il potere degli uomini sulle donne e a proteggere la societa' dalla degenerazione che portano i finocchi, allora io e te e potremmo anche essere amici e infatti io ammiro molto quegli ebrei che seguono questa condotta tradizionale di sottomissione.

Trovo pero' molto pericoloso quando non ti posso riconoscere, caro amico ebreo
Quando ti vesti come un occidentale, magari solo con una kippah sulla testa. Quando non accetti con animo sereno le umiliazioni che la legge coranica vuole per te. Quando rifiuti la protezione che ti vogliamo assicurare noi, e pretendi di proteggerti da solo.
Perche' cosi' ci levi la possibilita' di essere buoni e questo per noi e' molto difficile da tollerare. Come potrei, infatti, fare bella figura con i miei compagni, se non potessi dire che mio nonno ha salvato degli ebrei? Lo vedi come siete importanti per noi? 
Caro amico ebreo, lascia che ti spieghi il tuo peccato principale, una colpa incancellabile.
Hai purtroppo creato uno Stato in cui le donne hanno il diritto di votare, in cui esistono partiti comunisti e socialisti, in cui le donne possono ricevere soldi in prestito dalle banche, in cui le donne possono guidare, e -con incredibile sfrontatezza- questa serie di diritti si estende anche alle donne arabe. Le nostre donne!
Tu forse non capisci che terribile attacco e' questo, per la nostra cultura, la nostra religione e le nostre tradizioni. Tu non lo capisci, ma quegli ebrei con il cappottone nero, la camicia bianca e la buffa pettinatura, lo capiscono benissimo, e per questo loro sono dalla nostra parte. Loro capiscono quale grave minaccia e pericolo costituisce, per la societa', se le donne possono scegliere chi sposare. Da noi non succede e non succede nemmeno da loro, e per questo noi andiamo d'accordo.


Caro amico ebreo, io non sono antisemita. Ho infatti degli alleati ebrei.
Autenticamente ebrei, veramente ebrei, tradizionalmente ebrei. 
Se anche tu decidessi di essere come loro, di accettare la protezione islamica, di mantenere una ordinata societa' patriarcale e gerarchica non ti succederebbe nulla di male.

Certo, ti chiederei ogni tanto di venire a manifestare per la nostra giusta causa e tu, essendo privo di diritti politici, dovrai unirti alla manifestazione. Ma e' giusto che sia cosi'. La protezione islamica mica e' gratis.

E poi, se non ti va, ti permetto sempre di prendertela con il tuo Dio. O con tua moglie.
Tanto se protesta chi la ascolta. Non e' meglio per tutti, una societa' in cui le cose sono cosi' chiare?
Ti saluto con un caloroso e fraterno stei iumanne 
Ricorda: iumanne, non ebreo. A volte le due cose sono in contraddizione, tu non ci arrivi ed e' per questo che ti devo aiutare. 
Le donne occidentali che appoggiano Israele sono solo delle ragazzine che vogliono mostrare le puppe e le chiappe e portarsi a letto dei soldati israeliani. Le vere femministe sono le loro nonne che mettono il burka e si tengono i baffi per solidarieta' con le donne palestinesi. Costoro si ribellano alla mercificazione del corpo femminile e accettano la liberta' che solo la poligamia puo' assicurare. Altro che quelle zoccole prive di autocoscienza e che sono solo pillola e vibratore. Stei Iumanne
Oggi il Maestro Leonardo ci ha spieghato che in Palestina c'e' la tregua, che vuol dire che lo Sdraele non spara e invece Hamas, che sono poveri e buoni, ci devono avere il diritto di sparare i loro misili sugli brei cativi, che se no non vale.
 Stei Iumanne

venerdì 25 luglio 2014

sono eccitatissimo

Parlano di me!
stei iumanne


panico e antisemitismo

Allora. E' sicuramente vero che le sinagoghe sono attaccate da estremisti. Ma non bisogna farsi prendere la mano dalla equazione Kissinger.
Se in una citta' c'e' una sola sinagoga e quella sinagoga viene attaccata non e' che tutte le sinagoghe della citta' sono attaccate. E' solo che un edificio di culto viene sottoposta a una situazione scomoda, tipo quando c'e' il traffico e non si riesce ad entrare in chiesa in tempo per la prima comunione di un cugino.


Guardate che io non sto mica negando che ci siano delle manifestazioni di maleducazione davanti ai luoghi di culto. Lo sappiamo tutti che viviamo in un mondo in cui non c'e' piu' religione e peraltro non si trova parcheggio in centro nemmeno a pagarlo anche perche' i parcheggiatori sono tutti un po' rabbini (ah ah, piaciuta la battuta?)
Pero' qui abbiamo la notizia che ci dice che i Ministri degli esteri di tre nazioni si sono incontrati, e chissa' quanto sara' costato ai contribuenti in tempi di crisi, solo per far sapere che intendono proteggere dei luoghi di culto ebraici.
Eh no, scusate, io non ci sto.
Perche' sappiamo tutti che gli ebrei sono una religione, che il conflitto in Medio Oriente e' un conflitto tra religioni (poteva essere altro, purtroppo non e' stato possibile proclamare uno Stato laico con la Costituzione ispirata alla Sharia, laica idea della laica ANP).
Quindi quelli che stanno facendo questi tre ministri, una delle quali non a caso ministra nel governo Renzi, e' difendere i privilegi di una religione sola, cioe' quella degli ebrei, che e' responsabile di tutte le sciagure che succedono in Palestina, cioe' in Medio Oriente, cioe' nel mondo.
Che senso ha infatti, proteggere le sinagoghe? Significa proteggere la parte della popolazione ebraica che in sinagoga ci va (ancora). Cioe' quella per cui la religione e' importante. Cioe' proprio la parte di ebrei meno portata a arrivare a un accordo di pace con i palestinesi.
Tutto questo, badate bene, viene presentato come lotta all'antisemitismo. Ma suvvia, non prendiamoci in giro, sono solo dei sionisti che vogliono difendere i loro privilegi.
E poi si lamentano se la gente ce la ha con loro.
stei iumanne
(Leonardo Tondelli, Articolo su L'Unita') 

Ancora temi degli allievi del Maestro Leonardo

Oggi il Maestro Leonardo ha parlato della equazione Kissinger che significa tanto (N) casino X (per) pochi ebrei morti (>0) e che muoiono molti (N<) arabi, alcuni anche tre (3) volte, tre volte uccisi dagli ebrei.
stei iumanne

Oggi il maestro Leonardo i ha spieghato la  quassione Kissinger che vuol dire che muoiono pochi di ebrei, ma loro fanno credere che siano tanti, perche' cianno i media in mano.
E anco nella seconda guerra mondiale sono morti tanti di tedeschi ma ai brei ci interessano solo i brei, perche' sono rassisti e non iumanne.
stei iumanne

Tette e culi e cose brutte

Oggi il Maestro Leonardo Blogspot ci ha spiegato che gli sdraeliani sono cativi perche' fano cose che i arabi nn possono fare, come questa  che si vedono tante sdraeliane nude invece che col burka che sarebe meglio.


giovedì 24 luglio 2014

manovre monetarie

Vi ricordate la moneta da 50 Lire?
Raffigurava un palestinese che si dava mazzate sui coglioni, che da sessanta anni e' la nostra strategia.
I 50 Lire sono scomparsi.
Dico, lo sanno tutti a chi sono in mano le banche, vero?
Ci vogliono cancellare dalla faccia della Terra
Svegliaaaa! Non puo' essere un caso!
stei iumanne

Titoli dei giornali di oggi

La scomparsa delle mezze stagioni. Le responsabilita' di Israele (Il Manifesto)

Non si trova piu' parcheggio in centro. Mobilitiamoci contro l'occupazione della Palestina (Liberazione)

Non c'e' piu' rispetto per gli anziani. Le colpe di Israele (Moni Ovadia e Gad Lerner, su Il Fatto)

Dio e' morto. Protesta del Vaticano alla Ambasciata di Israele.

mercoledì 23 luglio 2014

Smarcare!

E' vero. In tutta Europa le sinagoghe vengono assaliti. Ebrei vengono aggrediti per la strada. Negozi di proprieta' di ebrei vengono vandalizzati. Si attaccano scuole ebraiche.
Sono episodi gravi che, come dice una fonte autorevole mostrano l'urgenza di smarcare ebraismo da sionismo

Vediamo infatti di ragionare. Ad attaccare le sinagoghe sono cittadini arabi. Gli arabi sono semiti.
Quindi questi attacchi non possono essere anti-semitismo. Allo stesso modo in cui se un uomo violenta un altro maschio non puo' essere maschilismo. Giusto? Sono maschi tutti e due.

A cosa si devono, dunque, questi attacchi a ebrei? Direi innanzitutto al fatto che si tratta di ebrei.
Se non fossero ebrei non verrebbero attaccati.
E quindi se non vogliono essere attaccati, basta che cambino religione.
Pero' no, continuano ad essere ebrei, e quindi -diciamo- se la vanno un po' a cercare.
Glielo ha ordinato il medico di essere ebrei? Non e' una cosa cosi' importante.
Perche' andare a cacciarsi nei pasticci, io proprio non lo so. Saranno forse un po' dei fanatici religiosi. O magari e' qualcosa di genetico.


Pensateci bene. Avete mai saputo di qualche ricerca scientifica sul perche' gli ebrei continuano ad essere ebrei? Eppure sarebbe un argomento interessante. E' impossibile che non ci abbia gia' pensato qualcuno. Ecco, una ricerca importante, che pero' non ha ancora fatto nessuno. Diciamo, un argomento proibito. 
Vedete: E' proibito indagare scientificamente su come mai gli ebrei continuano ad essere ebrei

Non so chi abbia deciso questa proibizione, ma evidentemente c'e'.
Lo so che non la trovate scritta da nessuna parte, ma siccome la proibizione c'e', significa che qualche documento e' stato nascosto.
Da chi? Beh, e' evidente, da quelli che non vogliono che si indaghi sulle ragioni per cui gli ebrei continuano ad essere ebrei. E perche' non vogliono che si indaghi? Magari non vogliono perdere i loro privilegi? 


Perche' sappiamo tutti che c'e' un Paese in cui gli ebrei sono privilegiati.

Questo Paese e' Israele. Quindi non resta che dedurre che Israele impedisce una ricerca scientifica importante, che potrebbe spiegare come mai gli ebrei continuano a venire perseguitati.

Come vedete, Israele e' un problema.


Ora, andiamo ad ascoltare i manifestanti (arabi! quindi semiti! quindi non antisemiti!) che farebbero questi cosiddetti attacchi a persone che, indubbiamente, sono dei privilegiati.

Ce la hanno forse con gli ebrei? Direi di no. Sembra che ce la abbiano con Israele. Ce la hanno cioe' con un Paese che impedisce la ricerca scientifica. 
Ecco, mi sembra evidente che se ci tenete al progresso e alla scienza, se siete in parole dei veri eredi dell'Illuminismo, dovreste smettere di demonizzare dei semiti arabi ed unirvi alla loro lotta per una societa' piu' giusta e senza privilegi. 
Se questa non e' una lotta di sinistra, allora non so piu' la sinistra dove sia. 

Editoriale di Moni Ovadia


Quando vedo le immagini delle devastazioni nei quartieri ebraici, quando sento le urla dei manifestanti in Germania che, a distanza di neanche un secolo, risuonano funebri contro gli ebrei, quando leggo di sinagoghe assediate in Francia, adesso come durante l'Olocausto, mi sorge una angosciosa, terribile domanda: dove posso trovare qualche colpa di Israele, per tutto questo? 


Missili nelle scuole? E allora!!!!

Certo, a Gaza noi mettiamo i missili nelle scuole!
E ci hanno beccati per la seconda volta!

Ma, insomma, i missili sono nostri, abbiamo fatto i sacrifici per costruirli, e adesso li mettiamo dove cavolo ci pare!



Non sarete certo voi signori dell'ONU a farci cambiare idea!

Che poi, dove altro li possiamo mettere, i nostri missili?
Mica abbiamo spazio!
Gaza e' il posto piu' sovraffollato del pianeta Terra.
Dopo (in ordine sparso) Calcutta, Barcellona, Milano, Torino, Parigi. Tokyo, New York, Chicago, Atene, Tel Aviv, San Francisco, Gerusalemme, Copenhagen, Napoli, Boston, Hanoi, Seoul, Ginevra, Madrid, Hog Kong, e Singapore.
E difatti cosa fanno milanesi e torinesi quando non trovano lavoro? Sparano missili sulla Malpensa! E' una reazione umana e comprensibile!



stei iumanne

Dal diario di un allievo del maestro Leonardo

Oggi il maestro Leonardo ci ha spiegato per la centomilesima volta che la Merica e' cattiva e Isdraele anchora piu' cativo, perche' nella Merica comandano i brei che non vogliono che Sdraele fa la pace con il mio compagno di banco Ahmed, perche' c'e' la slamofobia che Merica e Sdraele spargono per il mondo.
Ora che siccome Sdraele e Merica sono i cativi, chiunque va contro i cativi e' buono, quindi, ci ha spiegato ancora il Maestro Leonardo per la centomilesima volta e uno, lo Hamas e' buono.
Sicome i buoni sono sempre piu' deboli dei cativi il Maestro Leonardo ci ha spieghato che non e' vero che e' rivato alcun missile di Hamas sul reoporto degli brei, ma e' tuta una nvenzione dei brei che comandano nela stampa e nela TV che presempio e' cativa anche con Pio Dodici, che la TV e' sempre nele mani dei brei americani, che sono i piu' cativi dei cativi e molto probebabilmenthe il misile sul reoporto dei brei se lo sono sparathi da soli.
E poi il Maestro Leonardo ci ha spieghiato che di drento un aereo al reoporto dei brei c'era un signore sudocoreano che lavora ala ONU che generalmente e' brava infatti e' contro Sdreaele che sono i cativi, quindi il misile siquramente e' rivato da Sdraele.
E poi il Maestro Leonardo ha cominciato a gridare SVEGLIA, NON PUO' ESSERE UN CHASO e a fare versi strani con tanti numeri 11111, e alhora lo hanno preso e portato via credo da un medicho e lui continuava a dicere che ci sono i rabini cativi che gli schrivono cose sul muro di feisbuk e poi ci sono i brei che laikano tute quele cose brute.
Io spero che il Maestro Leonardo guarisca presto e ci voglio dicere di non avere paura dei spetori che non fano gniente di male. Anco il mio fratelino di cuatro anni diceva che ci sono i cativi e i buoni e gnente nel mezo, ma poi adeso non lo dice piu', e maghari anco il Maestro Leonardo puo' crescere cone e' cresiuto a lui.
Ntanto spero che guarisce dalla crisi ideologica quarantenale che e' tanto brutta.

martedì 22 luglio 2014

Bravo l'anomimo Tar Zan

Si parla di guerra a Gaza e di azioni di Israele, e lui giustamente suggerisce di guardare alle sinagoghe in Italia.
Con intento pacifico!
Non succede lo stesso in Francia?


E naturalmente c'e' chi suggerisce di fare ben altro!
Bene cosi'!

abbiamo ottimi precedenti in Italia!


In Francia gia' si muovono, e sfidano i divieti. Perche' stare a guardare? Diamoci da fare!




stei iumanne!!!!


Vittime CIVILI!!!!! BAMBINI!! DONNE!!! ANZIANI!!!!

maledetti sionisti
Il 50% della popolazione di Gaza e' sotto i 14 anni!
Il 45% delle loro vittime sono tra 18 e 28 anni!
Non solo il 50%  delle vittime sono maschi tra i 18 e i 28 anni!
Anzi, gli uomini uccisi sono il 90% delle vittime!
Insomma, in questo massacro i sionisti uccidono militari, ma poi li truccano da donne e bambini per ingannare voi!
Non fatevi fregare! Sveglia! STEIUMANNE!!!!
(e la fonte di tutti questi dati e' Al Jazeera. NON FIDATEVI!)

Francia: antisemitismo immaginario









Ed ecco quel che succede in Francia. Ma e' tutta roba immaginaria!
Perche' e' antisionismo, non antisemitismo! Sono due cose diverse!
stei iumanne




lunedì 21 luglio 2014

Bravi ebrei antisionisti

I Neturei Karta! Brava gente!
Ebrei antisionisti!
Sempre dalla parte dei popoli oppressi e dei nativi che si difendono dalla invasione!

Eccoli qui per esempio assieme a dei nativi inglesi, oppressi anche loro dalla invasione sionista.
E pakistana.
E zingara.
E bengalese.
E rumena.
E polacca.
E italiana.
Eccetera.

Insomma ecco dei veri ebrei che si battono l'invasione degli stranieri, decisa dai poteri mondialisti.

Ed eccoli che intrecciano legami con il Partito di Jorg Haider in Austria.

Insomma ecco i Neturei Karta con degli estremisti di destra. 

Proprio come prima stavano con Arafat.

E non verrete a dirmi che sono pagati, eh!

stei iumanne

atroci numeri di Gaza




E' vero, le sinagoghe in Francia sono attaccate, ma i palestinesi a Gaza soffrono di piu' degli ebrei in Francia.

Quindi  non vedo perche' bisognerebbe preoccuparsi di quattro ebrei che si lagnano.

STEI IUMANNE