I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

martedì 17 giugno 2014

La mia triste storia

C'era una volta un blogger italiano di sinistra, che andava raccontando a tutti i lettori che nel 2009 una crisi economica decennale devastava Israele


Era un blogger molto buono e puro, ma purtroppo vagando nella rete incontro' un sionista molto cattivo e feroce, che (tu pensa l'impudenza!) gli ha presentato i dati dell'economia israeliana che nel 2009 era in crescita. Inaudito. Portare dei pezzi di realta' dentro lo splendido eloquio di un blogger di sinistra dalle solide radici cattoliche ben concimate di idealismo comunista. Che impudenza. Leonardo e' uno che scrive lunghi papiri sui bambini di Gaza, e non una riga sui bambini che frequentano scuole ebraiche in Francia. Quelli ogni tanto muoiono, ma giustamente, perche' preoccuparsene, se non vogliono morire basta che smettano di essere ebrei.
Comunque, ecco, questo sionista malvagio e sanguinario ha provato a ricordare a Tondelli che anche gli ebrei hanno dei diritti su quella terra, per esempio perche' lo ha stabilito l'ONU nel 1948. Questo e' vero, ma e' anche molto crudele e barbaro ricordare dei dato di fatto a chi ha l'animo puro, non sporcato dal contatto con la realta'. 
Ha anche ricordato, quel maledetto sionista, che dopo secoli di persecuzioni, forse avere un pezzo di terra in cui potersi rifugiare senza dover chiedere permesso a nessuno, poteva essere una buona idea. E questo e' vero per tutti, ma non si puo' certo applicare agli ebrei, perche' Tondelli ha spiegato che lui ha degli amici che probabilmente sono ebrei, e lui non li perseguita, quindi le persecuzioni non ci sono, anche perche' questi ebrei lavorano di Sabato, non hanno nessun parente in Israele e non osservano le feste ebraiche, anzi celebrano Natale e Pasqua e mangiano pure porcello. Brave persone, suoi amici ebrei di cui non si conosce l'identita'. Perche' stanno nascosti, hanno evidentemente paura del Mossad. 
 Quindi, per farla breve, il Tondelli, che ricordo e' giornalista dell'Unita', ha enunciato un immortale principio di giustizia (qui), che si vede nella foto qua sotto. 


Perche', dice lui, un professorino italiano cresciuto in Italia dove tutti sono amici degli ebrei dovrebbe avere dei diritti su un pezzo di terra dove il Contadino della Galilea stava da sempre? Pensate, o amici, che nobile affermazione! Che preziosa sensibilita'! Certo solo una persona di sinistra puo' distinguere tra chi e' nato e cresciuto in un luogo, e dove sta da sempre, da sempre! in armonia con la natura, e dei colonizzatori venuto da fuori!  Vero internazionalismo, davvero! Ed e' cosi' che sono nato io, il Contadino della Galilea. Mi ha evocato l'esimio prof. Tondelli, che ha molti allievi ebrei ed e' in buoni rapporti con le loro famiglie, ma sono tutti anonimi...
Ma naturalmente io c'ero anche prima. Infatti per millenni ho coltivato la terra con amore e dedizione, in pace con i miei vicini cristiani e musulmani. Ogni tanto si faceva un pogrommettino amichevole sugli ebrei, eravamo in pace con la natura, avete presente il Mulino Bianco? Ecco, quella era la nostra semplice vita frugale, i giovani avevano rispetto degli anziani, le ragazze sposavano uomini scelti dai genitori, insomma un vero e proprio idillio rurale, come nelle campagne del Modenese, ecco, solo che al posto di Don Camillo c'era Al Dan Khamillah, un leader di Hamas e al posto di Peppone c'era Yussuf il compagno dell'OLP, che giustamente si e' battuto dalla parte molto di sinistra del Mufti' di Gerusalemme. 
Poi, un brutto giorno, arrivarono i sionisti, e mi hanno portato via tutto. Proprio tutto, ho perso tutto: .. . la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di kaki, la radio a transistor, i dischi di Little Tony, la moglie! - E po`, cus'e`? Un figlio militare, mi hanno ammazzato anche il maiale... 
- Pover purscel! 
- Nel senso del maiale...

1 commento:

  1. sto piangendo sul Contadino della Galilea dalla storia così triste e sugli amici ebrei ma anonimi di coso, lì. Tondelli.
    Pover purscel, nel senso del maiale. ma anche i dischi di Little Tony...
    che storia triste
    Se mi portassero via i dischi di Paul Simon anche io mi sfogherei in un pogromino. Sarebbe mio diritto, no?

    RispondiElimina