I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

venerdì 6 marzo 2015

Ma Lia, perche'?

Ieri sera ho riaperto l'account di Facebook, stamattina Facebook me lo ha chiuso. C'e' qualcuno che ha protestato.
Ieri ho anche ripreso a postare sul blog, e guardate qui chi mi fa l'onore di visitarmi.
E dire che le avevo chiesto amicizia, si sara' mica offesa?
Perche' non vuole essere amica di me, che sono un Contadino di Galilea? Mi disprezza perche' sono un Contadino? Ma io non lavoro la terra, il mio lavoro e' la rivoluzione dei popoli oppressi contro l'imperialismo americano guidato dai sionisti! Non so coltivare la terra, ho solo studiato Paranoia e Vittimismo alla Universita' di Terrorismo Applicato "Fidel Castro".
Perche', Lia, non mi vuoi?
Ma ho un terribile sospetto. Una persona che odia cosi' tanto noi Contadini della Galilea deve avere delle motivazioni ideologiche... E se fosse sionista? O, peggio, ebrea? E' un dubbio legittimo, a questo punto.
Certamente e' una donna.
E allora, che vi devo dire, guardate che disastro ha combinato. Togliere la dimora a un contadino... Mah, si vede che ci sono buone ragioni per tenere le donne lontano da Internet e dalla politica, come facciamo noi progressisti laici e democratici della grande nazione di Palestina. Le donne non possono discutere, molto semplice, e nemmeno sanno scegliersi le amicizie, per questo bisogna proteggerle.
STEI IUMANNE

Nessun commento:

Posta un commento