I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

lunedì 27 aprile 2015

Che popolo razzista

Hanno subito un genocidio; e questo genocidio si sarebbe potuto evitare se avessero avuto uno Stato. Ma vi sembra questa una ragione per dare uno Stato a questa gente? Uno  Stato in cui puo' immigrare chiunque, ma esiste un canale privilegiato per chi appartiene a una determinata confessione religiosa.
Io lo trovo una profonda ingiustizia.
E anche un vero pericolo per la pace, infatti quello Stato e' collocato in una zona esplosiva, contesa tra diverse potenze, carica di tensioni inter-etniche. E di quello Stato sono cittadini pure molti che non appartengono a quella minoranza.
Inoltre il diritto di quella minoranza ad immigrare, stabilito da una legge discutibile sotto il profilo morale, pone a rischio gli equilibri mondiali e le risorse naturali che, diciamolo, non sono affatto infinite e anzi da quelle parti scarseggiano.
Ma soprattutto l'esistenza di quello Stato e' una profonda ingiustizia.
Decisamente gli armeni hanno troppi privilegi.
Pure gli ebrei, eh. Infatti noi ce la prendiamo con armeni ed ebrei, allo stesso identico modo, impiegando le stesse energie, in base agli stessi identici principi morali, legali ed umanitari.
Mica potete accusarci di avere dei pregiudizi! (e poi noi siamo di sinistra, non possiamo avere i pregiudizi che hanno i plebei come voi)

Nessun commento:

Posta un commento