I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

giovedì 9 aprile 2015

La manif. di ieri

E' in corso un massacro nel campo di Yarmouk a Damasco, dove dopo l'invasione delle truppe dello ISIS migliaia di palestinesi vengono decapitati, anche i bambini, e le donne violentate. Un orrore. Lo dicono anche i parlamentari arabi israeliani. In meno di due settimane sono morti piu' civili palestinesi a Yarnouk che a Gaza in un anno. 
Ecco,  a noi interessano davvero i diritti dei palestinesi e le vite dei palestinesi. E non e' vero che siamo solo alla ricerca di pretesti per attaccare Israele, per levare agli ebrei il loro diritto all'autodeterminazione. Per questo ieri c'e' stata una grande mobilitazione in tutte le capitali europee, con le piazze piene di militanti comunisti e antagonisti che chiedevano un intervento internazionale per salvare le vite dei palestinesi di Yarmouk, e di disarmare lo ISIS, le truppe di Assad, insomma gli assassini. 
Anche in Italia, ovviamente. C'era davvero un sacco di gente a questa manifestazione per i palestinesi. Perche', vedete, a noi interessano davvero i palestinesi, non e' che stiamo cercando pretesti per rendere Israele piu' debole e privare gli ebrei dei loro privilegi diritti, per esempio quello di trovare rifugio nell'unico Stato in cui sono la maggioranza. Quindi abbiamo convocato questa manifestazione, che devo dire ha avuto una enorme partecipazione, anche se come sempre i giornali non ne parlano, perche' sono tutti in mano agli ebrei, sionisti infatti se ci fate caso dei palestinesi non parlano mai, ma proprio mai. 
Dicevo, alla manifestazione di ieri, per fermare le violenze contro i palestinesi in Siria, violenze perpetrate dallo ISIS (che comunque e' una creatura dei sionisti) c'era davvero un sacco di gente, quindi come vedete non e' che il nostro interesse per i palestinesi e' solo strumentale per attaccare Israele (che comunque e' bene che diventi a maggioranza araba subito) e gli ebrei, a noi davvero interessano le vite e i diritti dei palestinesi. E alla manifestazione, mi dicono, c'era un sacco di gente. 
Io no.
Io no, perche' vedete e' un casino, dovevo portare fuori il cane, che poi ha fatto la cacca e allora dovevo pulire ma per colpa di Israele non si trovano mai i bidoni, poi ho riportato il cane a casa ma mi ha telefonato la fidanzata che dice che la trascuro perche' sono ossessionato da questa storia della Palestina  e allora abbiamo litigato, e poi fatto pace, e comunque poi siccome una cosa tira l'altra ho dovuto parlare anche con sua madre, che e' mia suocera, poi il cognato ha attaccato bottone, ma io ero li' che alla manifestazione ci volevo andare davvero, anche se poi ieri c'era la finale di coppa, quindi ci siamo messi li' a commentare, comunque quando poi ho finito la conversazione, sono uscito per andare alla manifestazione contro Israele il massacro di palestinesi ma e' successo che non trovavo piu' la macchina, compagni con questa storia dei parcheggi e della pulizia delle strade a giorni alterni non si capisce piu' niente, io per esempio non ricordavo piu' dove era la macchina e ci ho messo fai dieci venti munuti a cercarla e quando la ho trovata, ci credete, c'era una gomma a terra, saranno stati sicuramente degli ebrei, ma guarda te, ma ti dico che davvero volevo venire alla manifestazione, perche' io ai diritti dei palestinesi ci tengo, te lo dico, quindi ho detto prendo il tram, ma cazzo non arrivava mai, qualche ebreo lo avra' occupato,  quindi ho detto prendo la metropolitana, anche se mi tocca pagare il biglietto, perche' quelli dei trasporti sono dei rabbini ma poi in metropolitana ho visto una cosa strana, tipo una luce in un angolo, e mi sono avvicinato, e poi e' successo che mi hanno rapito gli alieni, mi hanno portato sulla loro astronave sionista, mi hanno addormentato e dopo un paio di ore mi sono svegliato che ero al capolinea, ma non della linea della metropolitana che passa sotto casa mia, quell'altra e mi mancava un rene che sara' certo stato venduto dagli israeliani quindi prendere l'altra linea e' stato un casino, sono uscito, ho sono rientrato, ma proprio appena prima di passare il mezzanino e' successo che un alligatore bianco e' sbucato dalla fognatura, ti dico, sai gli alligatori bianchi nelle fogne di New York, ecco, preciso uguale, ma guarda io volevo davvero venire alla manifestazione contro il massacro di Yarmouk, perche' non e' che sono alla ricerca di pretesti per levare agli ebrei un diritto riconosciuto anche dall'ONU, no, a me interessa davvero la soluzione pacifica e ragionevole del conflitto, che si puo' ottenere solo mandando gli ebrei fuori dai coglioni, io tengo moltissimo ai diritti dei palestinesi, infatti a quella manifestazione ci tenevo moltissimo, poi purtroppo, sapete, per via di quell'alligatore bianco...
Oh, ma comunque sono sicuro che c'era un sacco di gente. E sabato, ricordate, presidio per la Palestina davanti alla sinagoga. I compagni della CGIL portano le bare. Mica per gli alligatori, no. Per gli ebrei. Bare piccole, a misura di bambini . Bambini ebrei, esatto, come a Roma nel 1982. 
Perche', sapete, per noi sono davvero importanti i diritti dei palestinesi. 

Nessun commento:

Posta un commento