I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

lunedì 28 dicembre 2015

Sondaggio di fine anno!

Caro lettore, 
il 2015 e' stato un anno pieno di notizie dal Medio Oriente. Con tutte quelle notizie e' difficile orientarsi, pertanto oggi ti propongo un sondaggio che ti permettera' di capire se hai letto attentamente i quotidiani italiani. 
Fammi pertanto il favore di spendere due minuti del tuo tempo (non fare il rabbino ah ah ah) e compila questo sondaggio.

1) Lo Stato di Israele e'
a) una terribile ingiustizia per il mondo arabo. 
b) una offesa per noi di sinistra.

2) Il sionismo e'
a) la ragione per cui esiste il fondamentalismo islamico. Poveri arabi, in qualche modo devono rispondere!
b) un modo per convincere gli ebrei a non essere comunisti. Se gli ebrei fossero privi di un posto in cui rifugiarsi, il mondo sarebbe un posto migliore.

3) Hai degli amici ebrei?
a) si', ma sono brave persone, conoscono a memoria gli spettacoli di Moni Ovadia e non ci pensano nemmeno ad Israele
b) si', ma sono antisionisti, nemici di Israele. I loro figli sono dei bravi ragazzi cattolici o musulmani.

4) A parte i tuoi amici, gli ebrei
a) sono dei razzisti perche' non si vogliono assimilare.
b) sono dei privilegiati! Per esempio: nessuno parla del razzismo di cui soffrono i musulmani, tutti si preoccupano solo degli ebrei.

5) L'ebraismo
a) e' una religione un po' vecchiotta e sorpassata, prima scompare e meglio e'.
b) e' una dottrina razzista, che insegna agli ebrei a non assimilarsi, prima scompare e meglio e'.

6) Come puo' essere risolto il conflitto tra Israele e i palestinesi?
a) Israele deve diventare a maggioranza araba. Bisogna far entrare otto milioni di arabi e farli diventari cittadini di Israele. Va abolita la Legge del Ritorno e sostituita con il diritto di chiunque si dica discendente di profughi palestinesi, di insediarsi in Israele.
b) Il conflitto finira' presto perche', come dimostrano fonti iraniane, Israele e' preda di una crisi economica sessantennale, da cui crede di uscire facendo guerre.

7) Cosa pensi di questo test?
a) Mi sembra che le posizioni espresse siano tutte moderate.
b) Trovo che sia un modo costruttivo di avviare un dialogo con quei paranoici di ebrei.

Maggioranza di risposte A
Nonostante la tua buona volonta' e la completa assenza di pregiudizi, ci sara' senz'altro qualcuno che ti accusera' di essere antisemita. E questo solo perche' vuoi un futuro di pace!

Maggioranza di risposte B
Anche se sei di sinistra, i soliti ebrei fanatici troveranno modo di accusarti di essere antisemita. E questo solo perche' vuoi aiutarli a smarcarsi dal sionismo!

sabato 19 dicembre 2015

Appello per una intifada in Italia

Steiumanne, amici italiani! 
Ho appena scoperto che anche la Vostra bella Italia, in cui vivete da migliaia di anni, e' invasa da stranieri che hanno costruito insediamenti. Persone che vengono da fuori, che occupano la vostra terra, vi rubano le risorse e vi tolgono l'acqua, l'aria, la terra...
Mi chiedo come mai non avete ancora dato inizio a un intifada per liberare le citta' della Calabria dalla nefanda invasione dei greci. Come mai permettete nel vostro bel Piemonte l'insediamento di coloni occitani e francofoni che si sono accaparrati i posti migliori della Valle d'Aosta. Perche' non cacciate quegli invasori germano-foni che si sono piazzati in Trentino. E che dire degli sloveni, che occupano in pianta stabile una porzione consistente del Friuli Venezia Giulia? Per non parlare degli albanesi, che si sono presi un intero comune in Sicilia, Piana degli Albanesi. Le vostre montagne italiane sono inoltre infestate dalla presenza di insediamenti di ladini, che vi rubano l'acqua e la terra... e si potrebbe continuare.
Perche' non vi ribellate, amici italiani? Non avete la nostra dignita'? 
Dovreste scatenare una intifada contro questi invasori, che vi hanno tolto la terra. Dovreste accoltellare questi albanesi di Sicilia, questi greci di Calabria, questi sloveni del Friuli.... Sono vostri nemici, occupano la vostra terra, proprio come gli ebrei occupano la nostra. Difatti noi ci ribelliamo e abbiamo messo in chiaro che nessuna pace sara' possibile se questi colonizzatori non se ne andranno. E voi dovreste fare lo stesso...
Come dite? Che in uno Stato a maggioranza italiana possono vivere comunita' che parlano una altra lingua? Che in uno Stato a maggioranza cattolico possono coesistere comunita' greco-ortodosse che sono li' da secoli? Che villaggi di gente che parla una altra lingua e pratica una altra religione sono li' da tempo e non danno fastidio a nessuno? Che pensate che la pulizia etnica non sia una buona idea? Che culture diverse possono convivere tra di loro? Persino gli ebrei? Come avete detto? Una convivenza tra arabi ed ebrei potrebbe essere possibile e gia' avviene nello Stato ebraico? Che non tutto e' perfetto ma la democrazia permette degli avanzamenti? 
"Democrazia"? "Ebrei"? Ma come osate! Pronunciare queste parole di fronte a me?
Ma, insomma, amici italiani, proprio non avete alcuna dignita'! Non volete seguire il nostro esempio, di noi palestinesi contadini della Galilea, che da un secolo buono rifiutiamo la presenza di ebrei nel nostro territorio? Guardate che c'e' qualche vantaggio... soldi dall'ONU a bizzeffe. La possibilita' di viaggiare per il mondo a spese di militanti vari. Gruppi di volontari e volontarie che vengono a compiere buone azioni e ci consentono di non lavorare, di non creare alcuna infrastruttura, di non aprire alcun ospedale o scuola (mica siamo come gli ebrei, che per i decenni prima del 1948 hanno costruito uno Stato). Nessuno che controlla cosa insegnate nelle scuole, potete organizzare un corso di tiro allo sloveno, esaltare chi castra dei friulani, applaudire chi ammazza degli occitani e verrete ancora considerati dei pacifisti. Pensateci, amici italiani, seguite l'esempio di noi Contadini della Galilea che da un secolo ci battiamo contro la presenza di questi stranieri.
Serve solo un po' di appoggio da parte della stampa di tutto il mondo. Raccontate ai giornalisti che siete vittime di una invasione e qualsiasi cosa che farete, qualsiasi crimine che commetterete. qualsiasi atrocita' di cui vi macchierete, verra' considerato resistenza.
Steiumanne, amici italiani, steiumanne! 

sabato 12 dicembre 2015

Lezione di filosofia

Oggi a lezione il Supplente Leonardo ci ha spiegato che il Male Assoluto non esiste. E' invece una brutta storia che comincia a Hollywood, dove comandano gente che hanno il naso adunco e sono ricchi banchieri. 
A Hollywood, questi qua che hanno il nasone e che non possiamo dire che sono ebrei senno' vengono gli ispettori e ci portano via il nostro amato Supplente. Leonardo, questi qua dicevo, succede che una volta si sono trovati ed hanno ricevuto un ordine segreto dai banchieri di Wall Street, che anche loro sono tutti gente con il naso adunco, e dal governo di Tel Aviv, che non serve che vi spieghi chi comanda (per ora) la'. 
E sia Tel Aviv che Wall Street hanno ordinato a Hollywood di preparare dei film e degli spot pubblicitari e tanti altri sofisticati mezzi per il controllo delle menti delle masse e di far credere che esiste il Male Assoluto, che sarebbero i nazisti.
Con la storia del Male Assoluto quelli che comandano ad Hollywood vogliono che noi europei ci sentiamo in colpa solo perche' e' morto qualche ebreo. 
E in piu' vogliono farci credere che se ci fosse stato uno Stato ebraico allora quegli ebrei non sarebbero morti. 
Ma prima di tutto bisogna vedere se sono morti davvero cosi' tanti, che autorevoli studiosi arabi sostengono che le cifre sono state gonfiate.
Inoltre tenete presente che dopo la Seconda Guerra Mondiale, precisamente nell'aprile 1945, tutte le coscienze dell'Europa si sono trasformate e sono diventate buone, e tutti gli europei sono diventati filo ebraici da antisemiti che erano. 
Quindi non e' vero che gli ebrei hanno bisogno di uno Stato, basta che si comportano bene, che non fanno troppo gli ebrei, e gli europei li ameranno li coccoleranno e li proteggeranno come hanno fatto lungo la loro storia. 
A questo bisogna credere, dice il prof. Leonardo. Al buon cuore degli europei, mica alla storia del Male Assoluto, che e' funzionale al progetto del sionismo. 
I sionisti infatti vogliono fare il genocidio degli arabi che in Israele sono triplicati di numero dal 1948 ad oggi, e questa e' la prova che c'e' un genocidio in corso. 
A difendere i poveri arabi sono solo brave persone come Abu Mazen. Ma i sionisti con sta storia del Male Assoluto vogliono diffamare Abu Mazen. Abu Mazen e' uno di quegli autorevoli e  seri studiosi arabi di storia. Nella sua tesi di dottorato ha infatti dimostrato che sono morti solo poche centinaia di ebrei mica quei sei milioni che la propaganda ci vuole far credere, con questa storia del Male Assoluto.
Ma a Hollywood sono cattivi e non demordono e vogliono anche infamare tutta la Resistenza Palestinese insinuando che c'erano dei nazisti dentro. Invece il Mufti' di Gerusalemme e' stato un eroe della lotta contro il colonialismo, purtroppo appunto demonizzato dalla potente lobby che non possiamo nemmeno dire che lobby sia senno' ci accusano di antisemitismo. 
E questa storia del Male Assoluto rende difficile per noi europei avere buone relazioni con i musulmani. Pensate che una organizzazione filantropica, Hamas, viene accusata di essere antisemita, e questo solo perche' nel suo Statuto qualcuno ha trovato dei passaggi che potrebbero sembrare simili al nazismo (qualcosa sugli ebrei che dominano il mondo) ma -dice il Supplente Leonardo- quando ci ho chiesto i link non me li ha fatti vedere, ecco!
Ma appunto il Male Assoluto non esiste. E quando uno vede quelle brutte cose che fanno gli israeliani allora ci viene da pensare che loro sono cattivi ed usano la Shoah per nascondere la loro poverta' di argomenti e per difenderei loro privilegi. 
Essi', perche' i nazisti dopotutto avevano vinto le elezioni, e se uno e' un democratico deve accettare che la maggioranza vince. Invece gli ebrei vogliono sempre difendere i loro privilegi, cosi' hanno creato questo Stato Malvagio e Cattivo e da la' influenzano Hollywood, che ci vuole far credere che esista il Male Assoluto. 
Anche adesso invece di stare a prendere le botte in Francia, gli ebrei se ne vogliono andare in Israele per avere la' quel privilegio di vivere che democraticamente in Europa si vota per togliere loro.
steiumanne

mercoledì 9 dicembre 2015

Quando i brei lasciano la Francia

Il Maestro Leonardo oggi ci ha spiegato che i brei non bisogna lasciarli che vanno in Israele perche' quando che si strasferiscono in Sdraele, poi sucede che portano via la casa ai poveri arabi palestinesi, che sono il popolo piu' sfortunato ed ignorato della storia infatti se fate caso -ci ha spiegato che quasi piangeva da come era triste- dei palestinesi non si parla mai alla Tivvu' e sui gironali. 
Ora succede che i brei se ne vogliono andare dalla Francia perche in Francia succede che ci sono i musulmani e quindi uno gia' qui capisce che i brei sono brutti cattivi e rassisti, che se non fossero rassisti allora ci piacerebbe di vivere con i musulmani che ci vogliono tanto bene ale done e ai bambini, infatti con la nfibulazione aiutano le donne a non diventare troppo scostumate e con il burka e il chador aiutano le donne a non sembrare troppo belle che poi le altre donne si ofendono.
Inoltre che proprio non si capisce come mai i brei vano nello Sdraele, che e' un paese popolato di brei bruti e cativi e religiosi fanatici come si vede ogni anno al Ghei Praid di Tel Aviv. Dovrebbero invece, i brei, restare in Francia e contentarsi, cierto sucede che non possono andare in le loro sinagogoghe perche ci sono in giro dei arabi solidali con la Palestina, ma che male c'e' se ai dei brei viene mpedito di praticare la loro religione, e' tutto molto laico e insomma doverebbero essere contenti, cosi' ci ha spigheggiato il Maestro Leonardo. 
Ci ha anche diciuto che e' vero, per i brei puo' essere dificile trovare lavoro, che le dite che fano comercio con ul Medio Oriente puo' darsi che non ci piace avere ebrei tra i piedi, ma dovete capire che la' c'e' la tragedia della occupassione, ha detto tra le lacrime il Maestro Leonardo e qui stiamo a preoccuparsi perche' a dei brei succede ogni tanto un poco de violensa ed abuso? Ma che almeno stiino riconosenti, che quando che un breo perde il lavoro poi dopo inizia un periodo de riflessione che porta certamente alla fine de la Occupazione pero' purtoppo no, il breo e' ostinato e cativo, e alora lascia la Francia invece di morire per la tolleransa ed il bene di tutti 
Alla fine della lessione sono contento perche' ho capito di chi e' la colpa di tutto, dei sionisti che sono ebrei, ma come vedete io non sono antisemita ce la ho solo con i sionisti. 










mercoledì 2 dicembre 2015

L'antisemitismo non c'entra. E' solo un conflitto territoriale!

I militanti ed i dirigenti di varie organizzazioni della sinistra si sono riuniti in un affollato convegno in una Fiat Punto piena (quasi) completamente. Al termine della riunione e' stato diramato il seguente comunicato. 

Apprendiamo con dolore che prende sempre piu' piede la calunnia secondo cui la nostra opposizione ad Israele sarebbe dovuta ad antisemitismo. 
Purtroppo di questo tempi l'antisemitismo fornisce un argomento semplice da opporre a qualsiasi obiezione facendo riferimento a un inesistente odio perenne contro gli ebrei. Intendiamo con questo documento chiarire che non esiste alcun antisemitismo da parte dei palestinesi, ma solo un conflitto territoriale tra arabi palestinesi indigeni e maledetti invasori sionisti.
Prima di tutto: anche i palestinesi sono semiti. Non possono quindi essere antisemiti. L'antisemitismo e' infatti il razzismo contro i palestinesi, e solo secondo le frottole della propaganda sionista ad Auschwitz sarebbero morti degli ebrei. Sono tutte frottole, sono morti dei palestinesi, lo sanno tutti. 
Vogliamo inoltre ribadire che gli ebrei si sono opposti quando i tedeschi hanno democraticamente eletto un governante che ha legittimamente deciso di liberare la Germania da una classe di usurai e parassiti. 
La sinistra di classe si e' opposta fermamente gia' allora all'usura giudaica. Come si vede, il conflitto anche allora era solo territoriale e non bisogna credere a chi parla di antisemitismo. Argomento troppo semplice da opporre a chiunque critica i rapaci usurai sionisti che vogliono solo difendere i loro privilegi. 
Infatti quando le Nazioni Unite decisero che la Palestina doveva essere divisa in due, i palestinesi (ricordate! il conflitto e' solo territoriale!) non accettarono alcuna partizione. Come vedete si tratta solo di un conflitto territoriale, che difatti sarebbe terminato se gli ebrei si fossero fatti cacciare in mare. Questo perche' e' un conflitto territoriale e non marittimo. 
L'antisemitismo non c'entra, e' una questione di diritto internazionale, gli eserciti arabi avevano deciso che di ebrei non ce ne dovessero proprio stare su quella terra islamica, e chi se ne frega di quel che dice l'ONU. Purtroppo l'ebraismo internazionale, ricco e potente come si e' visto nella Seconda Guerra Mondiale, si e' opposto a questo bel sogno di una Palestina libera dalla presenza ebraica. Ed in maniera folle ed irrazionale continuano ad opporsi. E parlano di antisemitismo, argomento troppo semplice da opporre a chi vuole solo una Palestina liberata dalla presenza ebraica. 
Il resto del mondo ha deciso che gli ebrei devono morire, ma essi rifiutano di adeguarsi. Quale migliore prova della incompatibilita' tra ebraismo e democrazia? Come qualsiasi normodotato puo' vedere, e' solo un conflitto territoriale e non c'e' alcun antisemitismo. 
Risulta del tutto incomprensibile come possano esistere degli ebrei che si oppongono alla abolizione della Legge del Ritorno. Come ripetiamo, non intendiamo affatto interferire nella legislazione di uno Stato di cui non siamo cittadini. E' che la Legge del Ritorno va abolita. Perche' si tratta di un conflitto territoriale, che puo' terminare solo quando finira' l'immigrazione ebraica e gli ebrei saranno schiacciati da una maggioranza araba. E' chiaro che non c'e' alcun antisemitismo da parte nostra. L'antisemitismo e' solo un argomento troppo semplice da opporre a chi vuole risolvere il conflitto territoriale facendo finire gli ebrei sottoterra. 
Proprio perche' si tratta di un contenzioso territoriale in Medio Oriente, i palestinesi si trovano costretti ad attaccare le sinagoghe e le istituzioni ebraiche in Francia, In Belgio, e insomma dovunque ci siano ebrei che occupano con la loro presenza le laiche istituzioni europee. Sono anche stati costretti ad attaccare la sinagoga di Roma, perché gli ebrei occupano quel territorio da troppo tempo, e solo quando se ne saranno andati anche da li' il conflitto finira', perche' appunto e' solo un conflitto territoriale. L'antisemitismo non c'entra. E' solo un argomento troppo semplice usato per mettere a tacere chiunque voglia liberare del territorio dalla presenza ebraica
Infine, concludiamo questo comunicato dicendo agli ebrei d'Europa che non debbono aver paura della sinistra europea. Intendiamo rassicurarli. Se solo si smarcassero  dal sionismo poi non rischierebbero più niente. Li esortiamo quindi ad  accettare di buon grado la condizione di servi e sottoposti che la millenaria tolleranza islamica ha preparato per loro e che sta scritta a chiare lettere nella laicissima costituzione della laica ANP. Una organizzazione guidata del  moderato dottor Abu Mazen, che ha guadagnato il suo titolo di dottore con una dissertazione in cui nega l'esistenza di camere a gas ad Auschwitz. Perche' l'antisemitismo non c'entra, e' solo un conflitto territoriale.

Organizzazione Islamica contro il terrorismo, Giovani Nonagenari Italiani, Societa' civile palestinese, Macellai Vegani, Collettivo Omosessuale Khomeini, Suore di clausura per il poliamorismo, Islamici per la democrazia, Circolo "Raffaele Cutolo" per la Legalita', Associazione ISIS per la democrazia, Nudiste in chador, Comitato "Phantomas" ebrei non sionisti, Associazione femminista Harem-lik, Infibulatrici unite per la clitoride, Comitato Razionalista "Padre Pio"; vari allievi del Maestro Leonardo.