I sionisti mi han portato via tutto, la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di cachi, la radio a transistor, i dischi di littletoni, la moglie... mi hanno ammazzato anche il maiale! E c'erano tanti maiali liberi, nella libera terra islamica di Palestina, prima che arrivassero i sionisti a massacrarli, grufolavano liberi e selvaggi...

venerdì 15 luglio 2016

Lettera agli abitanti di Nizza

Cari abitanti di Nizza,
Oggi trovate chi piange insieme a voi e chi cerca già di speculare sulla vostra rabbia e vendervi soluzioni facili. Vorremmo insegnarvi a distinguerli.
Per esempio quelli che vi dicono che l'attentatore era musulmano stanno certamente cercando di speculare sulla vostra rabbia e di criminalizzare inutilmente i musulmani residenti in Europa. Non possiamo sapere se l'attentatore era musulmano perché nelle ultime ore nessuno gli ha mai chiesto se era diventato pagano. 
C'è poi chi dice che fosse tunisino, ma anche questo è un vergognoso tentativo di speculare sulla vostra rabbia, perché infatti l'attentatore era francese e tra le vittime ci sono sicuramente molti musulmani, quindi era sicuramente un attentato islamofobo. 
Caro abitanti di Nizza, non cascate nella trappola di chi vuole speculare sulla vostra rabbia. Non pensate neppure per un momento che l'attentatore fosse islamico. I musulmani, ricordate, sono sempre e solo perseguitati. Siete sicuri che l'attentatore non fosse ebreo? Lo avete mai visto un ebreo? Lo potete riconoscere? Certo questo attentato serve gli interessi di Israele perché fa crescere l'islamofobia e perché le comunità ebraiche, anziché smarcarsi dal sionismo, adesso racconteranno di essere attaccate. 
Cari abitanti di Nizza, se ragionate e non vi fate fregare da chi cerca di speculare sulla vostra rabbia, vedrete chiaramente che si tratta di un attentato sionista. D'altronde, se voi foste musulmani e qualcuno proibisse a vostra figlia di mettersi il chador, se voi foste costretti a vivere accanto ad omosessuali, se anche i vostri figli fossero costretti a imparare a scuola tutte quelle storie sull'Olocausto, che alla fine fanno solo gli interessi di Israele (maledetto sia il giorno in cui è stato fondato, rubando la terra ai palestinesi) se anche a voi capitassero tutte queste tragedie, amici cittadini di Nizza, cosa fareste? ovviamente anche voi salireste su di un camion cercando di massacrare più gente possibile. E' un reazione comprensibile, umana e naturale e non dobbiamo incolpare gli islamici se si comportano come faremmo certamente anche noi! 
Cari amici cittadini di Nizza, noi piangiamo insieme a voi e non accusiamo alcun islamico per quanto è successo. Perché anzi sono chiare, chiarissime le cause di questo massacro. La terribile islamofobia che attraversa l'Europa,  gli intollerabili privilegi di cui godono gli israeliti, le crociate, l'olocausto che si consuma in Palestina, la marginalizzazione dei musulmani (vi rendete conto che nessun musulmano è ancora stato sulla Luna? se non è apartheid questo...). Se veramente si vuole porre fine a questa serie di massacri bisogna ascoltare il grido di dolore che viene dal mondo arabo e particolarmente dalla Palestina occupata. Pertanto vi esortiamo, amici cittadini di Nizza, a ribellarvi contro il sionismo che causa morti e lutti in tutto il mondo ed anche nella vostra città. Anche nella vostra città, purtroppo, ci sono ebrei che nelle loro sinagoghe insegnano ad opprime e massacrare i bambini arabi. E' tempo dunque che prendiate l'iniziativa e date una lezione a quei sionisti neocon che non si vogliono smarcare da Israele. Seguite il luminoso esempio della CGIL, che in Italia nel 1982 convocò una manifestazione a Roma, durante la quale una bara venne deposta sui gradini della sinagoga. Il resto seguirà da solo, la arroganza di Israele sarà punita e vivremo tutti in una Europa finalmente in pace con il mondo islamico.
Assalam Alekhum


Allievi del Maestro Leonardo 

Nessun commento:

Posta un commento